EBITDA: COS'È E A COSA SERVE

EBITDA deriva dall’inglese  “Earnings Before Interests, Taxes, Depreciations and Amortizations“, ovvero il “Risultato Operativo Lordo prima di Interessi, Tasse, Svalutazioni e Ammortamenti“.

Questo significa che, partendo dalla bottom-line del conto economico e seguendo un approccio build-up, l’ EBITDA rappresenta l’utile aziendale prima di sottrarre le tasse, gli interessi, le svalutazioni e gli ammortamenti.

In questo articolo vedremo cos’è l’EBITDA, come misurarlo e in quali contesti è importante.

ebitda significa
ebitda margin

La FinancetoBI Academy diventa Finprime Institute!

Abbiamo ascoltato i vostri feedback e i vostri suggerimenti e abbiamo creato la piattaforma definitiva!

Ma vogliamo festeggiare questo traguardo con voi! Per questo motivo potrete ottenere GRATUITAMENTE il nostro Corso di Accelerazione di Excel ed entrare a far parte di questo nuovo progetto!

Finprime Institute

Cos’è l’ EBITDA

L’EBITDA è una misura economica finalizzata a valutare la redditività operativa di un’azienda, escludendo gli impatti derivanti dagli interessi, dalle imposte, dalle svalutazioni e dagli ammortamenti.

Lo scopo di queste deduzioni è quello di eliminare i fattori su cui i proprietari delle aziende hanno discrezionalità, come il finanziamento del debito, la struttura del capitale, i metodi di ammortamento e, in una certa misura, le imposte.

Questa grandezza offre quindi una visione chiara delle prestazioni aziendali in termini di capacità di generare profitti dalle sue attività ‘core’, ovvero quelle legate al business, senza l’impatto della sua struttura di capitale.

L’EBITDA è quindi una variante del reddito operativo (EBIT) che esclude alcune spese non monetarie.

ebitda significato

ELEMENTI CHIAVE

  • È l’acronimo di Earnings Before Interest, Taxes, Depreciation and Amortization. È la prima un’approssimazione del flusso di cassa, grazie all’aggiunta di ammortamenti e svalutazioni. Viene infatti spesso utilizzato come punto di partenza nel calcolo del cash flow operativo.
  • È indipendente dalla struttura del capitale di una società.
  • Può essere calcolato in molti modi diversi ed è ampiamente utilizzato nelle valutazioni.
  • Consente agli investitori di valutare la redditività aziendale al netto delle spese dipendenti dalle decisioni di finanziamento, dalla strategia fiscale e dai piani di ammortamento discrezionali. Alcuni, tra cui Warren Buffett, definiscono l’EBITDA privo di significato perché non tiene conto dei costi del capitale.

ebitda margin

Calcolo EBITDA

ebitda significa

EBITDA: Utile netto + Imposte + Interessi + Svalutazioni e Ammortamenti

(English version: EBITDA = Net Income + Taxes + Interest Expense + Depreciation & Amortization)

ebitda calcolo
EBITDA significato

Perché è importante

L’EBITDA riflette la redditività di un’azienda, ma anche il suo potenziale di redditività. Può sembrare una distinzione di poco conto, ma è importante quando un’azienda sta pianificando l’acquisizione o la fusione con un’altra.

Poiché non tiene conto di ammortamenti e svalutazioni, l’EBITDA viene spesso utilizzato dalle aziende che hanno molti beni costosi, come impianti o attrezzature di produzione, o che possiedono brevetti o altre proprietà intellettuali.

Per questo tipo di aziende, le spese di ammortamento possono camuffare, in un certo senso, la redditività della società.

EBITDA significato

Svantaggi dell’EBITDA

L’EBITDA è un parametro molto utile in diversi contesti ma non è ad esempio riconosciuto dagli IFRS o dagli US GAAP.

La Securities and Exchange Commission (SEC) statunitense richiede alle società quotate in borsa di riconciliare i dati dell’EBITDA con l’utile netto e vieta loro di comunicare l’EBITDA per azione.

Alcuni investitori inoltre, come Warren Buffet, CEO della Berkshire Hathaway Inc., hanno un particolare disprezzo per questo parametro, proprio perché non tiene conto dell’ammortamento delle attività di un’azienda, come spiega nella lettera agli investitori nel report annuale del 2000.

Ad esempio, se un’azienda ha una grande quantità di attrezzature o impianti ammortizzabili, e quindi un’elevata spesa per l’ammortamento (come nel caso dell’industria automobilistica), il costo della manutenzione e del mantenimento di questi beni capitali non viene considerato.

Inoltre, un’azienda in rapida crescita, ad esempio una start-up, può presentare un aumento delle vendite e dell’EBITDA anno su anno (YoY). Questa, per espandersi rapidamente, ha acquisito molte immobilizzazioni nel corso del tempo e tutte sono state finanziate con il debito.

In questo caso, sebbene possa sembrare che l’azienda abbia una forte crescita della top-line, gli investitori dovrebbero esaminare anche altre metriche, come le spese in conto capitale, il flusso di cassa o l’utile netto.

A cosa serve

L’EBITDA, può essere utile per scopi differenti.

Viene ampiamente utilizzato per valutare la performance operativa dell’azienda oggetto di analisi: consente infatti di valutare il rendimento della gestione operativa, eliminando le decisioni di investimento, che sono spesso non ricorrenti e di lungo periodo.

L’EBITDA consente inoltre il confronto tra aziende di dimensioni diverse e con diverse strutture finanziarie e fiscali. Questo rende più semplice valutare le performance relative ad aziende operanti nello stesso settore o in settori diversi.

Capacità di rimborso del debito: viene altresì impiegato per valutare la capacità di un’azienda di far fronte ai suoi obblighi di debito, poiché rappresenta il reddito disponibile prima di considerare interessi e ammortamenti. 

Trend analysis: l’andamento dell’EBITDA nel corso del tempo può svelare tendenze nelle performance operative dell’azienda. Ad esempio, un suo aumento stabile potrebbe indicare una crescita sostenibile, mentre una diminuzione potrebbe segnalare problematiche operative.

ebitda significa

Analisi della liquidità aziendale: l’EBITDA svolge un ruolo fondamentale nel flusso di cassa aziendale essendo composto da grandezze monetarie. In quest’ottica, può essere dunque visto come un’approssimazione del flusso di cassa derivante dalle operazioni dell’intera azienda.

L’EBITDA nella valutazione d’azienda: i multipli

L’EBITDA, attraverso i multipli,  trova frequente impiego nelle valutazioni aziendali, specialmente in situazioni di acquisizioni, fusioni o cessioni.

Inoltre quando si confrontano due società, il rapporto Enterprise Value/EBITDA può essere utilizzato per dare agli investitori un’idea generale volta a comprendere se una società sia sopravvalutata (rapporto alto) o sottovalutata (rapporto basso).

Il multiplo d’impresa quindi, analizza un’azienda come farebbe un potenziale acquirente, considerando il debito della società.

ebitda cos'è

Qual è un buon EBITDA?

L’EBITDA è una misura della redditività di un’azienda, di conseguenza un valore più alto è generalmente migliore.

Dal punto di vista dell’investitore, un “buon” EBITDA è quello che fornisce una prospettiva aggiuntiva sulla performance di un’azienda senza far dimenticare che la metrica esclude gli elementi non monetari e gli esborsi di cassa per interessi e imposte.

Conclusione

In conclusione, l’EBITDA si configura come uno strumento flessibile in grado di offrire una visione approfondita delle performance sia economiche che finanziarie di un’azienda. Questo lo rende un prezioso strumento di supporto per la gestione operativa, la comparazione con il mercato e la valutazione complessiva dell’azienda stessa.

Altre risorse dalla FinancetoBI Academy

Ci auguriamo che questa sia stata una guida utile per aiutarti a capire come analizzare le aziende in base al loro EBITDA e ti abbia aiutato nel tuo financial modeling e nel tuo lavoro come analista finanziario.

Per continuare ad ampliare la tua base di conoscenze e far progredire la tua carriera di Financial Modeler, puoi dare un’occhiata anche a queste ulteriori risorse della FinancetoBI Academy:

Analisi per indici di bilancio: scopri le categorie di indici e i principali indicatori di bilancio

Financial Modeling: cos’è e come può accelerare la tua carriera

Carlo Liotto
Carlo Liotto
BI & Corporate Finance Consultant - Trainer
financetobi.com/

Benvenuti! Sono Carlo Liotto e sono il fondatore della FinancetoBI Academy. Sono uno dei principali consulenti in Italia specializzati in Finanza Aziendale, Financial Modeling e Business Intelligence. I miei clienti spaziano da start-up a PMI con fatturati da 1 a 200mln di euro in diverse industries, così come studi professionali, commercialisti e consulenti e grazie alla fusione di queste competenze generano un enorme valore dalle informazioni aziendali, per loro o per i loro clienti. Ho inoltre scritto un libro sulla strategia per start-up con uno dei più importanti editori in Italia e che potete trovare nel business center di Fisco e Tasse: https://bit.ly/startup-fiscoetasse. Nel tempo libero, metto casco, guanti, e giacca di pelle e mi metto in sella alla mia moto verso i passi di montagna.

Related Posts